Zugarramurdi e San Sebastian

Postato in Spagna del nord 2016, Viaggi il da .

Da Beziers occorrono poco meno di 5 ore per raggiungere il pittoresco villaggio di Zugarramurdi.
Pranzo lungo la strada.
Arrivo a Zugarramurdi nel primo pomeriggio. Il villaggio tutto di case bianche da solo vale la visita, ma la vera attrazione sono le grotte delle streghe che si trovano nelle vicinanze.
Il villaggio di Zugarramurdi divenne famoso a causa di un processo per stregoneria che vide coinvolti alcuni dei suoi abitanti nel 1610. Tutto ebbe inizio dalle visioni di un giovane locale che sosteneva di vedere delle persone volare e riunirsi per dei sabba. Inizialmente l’episodio sarebbe stato risolto con l’intervento del parroco, ma successivamente intervenne la Santa Inquisizione, probabilmente su segnalazione dall’abate del monastero di Urdax.
Come risultato dell’intervento degli inquisitori furono incriminate 53 persone nella regione e furono portati a Logroño. La maggior parte di loro morirono in prigione o in viaggio. Il 7 novembre 1610 si tenne il processo: 21 arrestati furono accusati di reati minori, 21 crimini furono perdonati; 11 persone furono condannate al rogo (6 delle quali ancora in vita) e bruciate domenica 8 novembre 1610.
All’interno di alcune delle stanze delle grotte si svolgevano celebrazioni pagane in tempi antichi: questi fatti vennero utilizzati come prove durante il processo.
Le grotte sono visitabili e percorribili attraverso un sistema di scale e passerelle.
All’esterno delle grotte si trova il Museo de las Brujas, inaugurato nel 2007 nel vecchio ospedale di Zugarramurdi. Presenta interessanti informazioni e reperti sulla stregoneria e sui fatti del 1610.

Partenza da Zugarramurdi e arrivo in serata a San Sebastián cittadina dei Paesi baschi famosa per la varietà e qualità di Pintxos (tapas) che si possono gustare nei suoi locali. La maggiore concentrazione si trova nella Parte Veja.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

*